HOME______ABOUT______CONTACT______RECIPE INDEX______FAQ

mercoledì 29 ottobre 2014

FITNESS FAQ #1

1. Qual è il migliore modo per dare il via ad uno stile di vita sano? 
La prima cosa fondamentale che bisogna fare è fissare un obiettivo realistico e tenerlo sempre bene in mente. Quando ho iniziato a maggio del 2013 ho cercato una foto di una ragazza che dava l'idea del mio tipo di corpo ideale che ispirava vita sana e attiva e ho cominciato a lavorare per arrivare a quel risultato. Non bisogna scoraggiarsi se non si raggiungono i traguardi immediatamente, perché non si possono ottenere risultati soddisfacenti in un mese o due... ci vuole costanza e dedizione, ci sono diversi stadi dai quali passerete per arrivare al vostro obiettivo. Io ho cominciato ad allenarmi a casa con i DVD shape, non nego di essere stata una persona molto pigra in passato: la sola idea di sudare e faticare mi metteva ansia e agitazione. Dopo i primi 4 mesi e i primi risultati ho cominciato a frequentare la palestra che mi ha dato e continua a fornirmi le basi per rendere il mio lavoro ancora più efficace e vantaggioso. Il modo migliore e più efficace per iniziare è quello di focalizzarvi su voi stesse e su ciò che avete in mente.

2. E' utile l'attività fisica per capire quanto la vita sedentaria sia stressante?
Io vivo una vita estremamente stressante: faccio troppo in troppo poco tempo. Ho sempre molti impegni che mi impediscono di concentrare le attenzioni su me stessa, ma quando entro in palestra si apre davanti ai miei occhi la porta di un altro mondo. Lotto costantemente contro i problemi legati al sonno e i giorni in cui dormo bene sono quelli nei quali mi alleno. L'esercizio fisico rilascia endorfine nel corpo della donna, conosciuti meglio come "ormoni della felicità", che vi faranno sentire più rilassate e felici. Dopo una sessione di allenamento vi renderete conto di quanto sia stressante la routine giornaliera e di quanto sia fondamentale l'esercizio fisico per riprendere il controllo delle proprio emozioni.

3. Ho smesso di vedere i risultati che cosa devo fare?
Quando ci concentriamo sempre sugli stessi esercizi è normale che il muscolo, abituato allo stesso carico e allo stesso numero di ripetizioni, cominci a non lavorare più per migliorare. E' bene consultarsi con un personal trainer per variare allenamento almeno una volta ogni due mesi e dividere in schede giornaliere le fasce di muscolo sulle quali andrete a lavorare volta per volta. Dopo ogni allenamento vi sentirete rilassate e soddisfatte e se il giorno dopo avrete il DOMS ( Delayed Onset Muscle Soreness - indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata) vuol dire che avete lavorato bene. Corsa in discesa o carichi molto alti creano delle "micro-lacerazioni" nel tessuto dovute a contrazioni muscolari eccentriche (quando il muscolo si allunga e sviluppa tensione) che causano questo tipo di dolore che si manifesta solitamente tra le 24 e 48 ore dall'allenamento in tutti gli individui, indipendentemente dal tipo di esercizio svolto, ed è una normale risposta fisiologica del nostro fisico per lo svolgimento di attività a cui non siamo abituati. In questo periodo detto "super compensazione" il nostro muscolo migliora le sue caratteristiche in funzione dell'allenamento svolto ed è per questo motivo che consiglio il recupero, ossia mai allenare un gruppo muscolare se fa ancora male.


4. Non ho tempo per andare in palestra, posso vedere gli stessi risultati facendo solo una dieta?
La mia risposta è no. In passato ero una grande amante delle diete che mi hanno purtroppo portato solo ed esclusivamente ad avere un cattivo rapporto col cibo. Credo di aver fatto tutte le diete del mondo, certo:  posso dire di aver perso quegli 8kg dopo 2 settimane di Dukan, ma posso anche confermare di averli rimessi su tutti (comprensivi del doppio di interessi) il mese dopo. Consideriamo il corpo umano come una macchina e il cibo che assumiamo come carburante. Se si fa una dieta di ridotte kcal introduciamo poco carburante e il nostro corpo, macchina intelligente, ragiona in base ai suoi interessi: poco carburante = periodo di carestia, quindi automaticamente si mette in fase di riposo rallentando drasticamente il metabolismo. Ci sembra di dimagrire, ma stiamo solo perdendo liquidi perché tutti gli zuccheri e i grassi assunti vengono messi da parte e accumulati. Se, al contrario, introduciamo molto carburante la nostra macchina automaticamente andrà più veloce aumentando il metabolismo. Con questo non vi sto dicendo di andare in cucina e trafugare patatine, merendine e dolci a volontà, il carburante deve essere buono. Quindi SI a spuntini a base di frutta fresca e di stagione e SI merende di frutta secca e yogurt greco. Il metodo migliore per ottenere risultati è adottare una sana alimentazione affiancata ad esercizio fisico costante.

3 commenti:

Grimilde ha detto...

Che bella in questa foto! Post interessante, l'ultimo punto fa proprio al caso mio XD

Greg S ha detto...

Great to see you have been bitten by the fitness bug, seems it has a firm grasp! Your breakdown into layman terms is spot on in my opinion. Although DOMS (my favorite part of weight training) is harder to attain as one's level of fitness increases. As you mentioned variety is key, I try and mix in something new every workout and even subtleties such as hand position make a difference.
Bravo :^)

Greg S ha detto...

Great breakdown S! Like you mentioned variety is the spice of life and fitness too!

Posta un commento